I bambini sulla neve: ecco come comportarsi

I bambini sulla neveLo scorso ponte dell’Immacolata è stato per molti l’inaugurazione della stagione sciistica. Io ho dei vecchi precedenti sugli sci, ma non sono un’amante né del freddo né della neve per cui ogni anno cerco il più possibile di rimandare la mia frequentazione della montagna. Supernano, al contrario della sua mamma, è molto sportivo e attende con ansia la vacanza sulla neve.

Ma come ci si deve comportare sulla neve e a quali regole devono attenersi grandi e piccini?

Continua a leggere: I bambini sulla neve: ecco come comportarsi…

Internet e i bambini: i pericoli della rete

internet e i bambini e i pericoli della reteQuesto è uno dei tanti post recuperati dall’anno scorso e sebbene il contenuto sia sempre d’attualità, l’introduzione sulle abilità tecnologiche di Supernano, è ampiamente superata. E mentre io e Papà Chef a pochi giorni dall’arrivo di Babbo Natale stiamo ancora “discutendo” se comprare o meno il Nintendo, il pargolo ha detto che vuole un telefonino perchè è stufo di prendere il mio per messaggiare con la zia con WhatsApp. Eh si, anche io nel frattempo sono progredita…

Continua a leggere: Internet e i bambini: i pericoli della rete…

Lavarsi le mani riduce del 40% il rischio di infezioni

 Lavarsi le maniMicroba è al 2° anno di nido, è una bella esperienza e soprattutto uno stimolo di crescita diverso rispetto allo stare a casa. Chiaramente, come in tutte le cose ci sono i pro e i contro anche se molti pediatri addirittura sconsigliano la frequenza per il rischio più elevato di contrarre malattie. Io, a parte l’essere fatalista, ritengo che il numero di infezioni è molto soggettivo: ci sono bimbi che frequentano il nido fin da piccolissimi e si ammalano poco, altri che pur non frequentando comunità, sono sempre ammalati. Ma i genitori possono fare qualcosa per tentare di prevenire le infezioni? Si, lavare spesso e bene le mani dei nostri bambini!

Continua a leggere: Lavarsi le mani riduce del 40% il rischio di infezioni…

Tosse cronica, possibile indicatore di reflusso gastroesofageo

Tosse cronica e reflussoIl tempo piovoso di questi giorni associato al calo delle temperature ha favorito i così detti classici “malanni di stagione” e non è raro sentire mamme già in apprensione perchè il pargolo ha “una brutta tosse”. Ma a parte le forme acute stagionali, esiste una forma di tosse cronica, indipendente da patologie dell’apparato respiratorio, la cui causa potrebbe essere il reflusso gastroesofageo.

Continua a leggere: Tosse cronica, possibile indicatore di reflusso gastroesofageo…

Corpi estranei nel naso o nell’orecchio dei bambini, ecco cosa fare

oggetti nel naso e orecchieIn genere a casa non racconto mai quello che succede al lavoro, credo che sia spiacevole sentir parlare di malati e malattie, fanno però eccezione situazioni più leggere o gli aneddoti divertenti che Supernano ama ascoltare e commentare. Tempo fa , ad esempio, una coppia di genitori portò in pronto soccorso una bimba dell’età di microba, che allora aveva 9 mesi, stavo raccontando a Papà Chef che non solo le avevano dato l’uovo, che io a microba non avevo ancora introdotto nella dieta, ma glielo avevano dato in occasione di una bella gastroenterite. Supernano scoppiò a ridere e disse: “ma quelli sono proprio pazzi“.

Continua a leggere: Corpi estranei nel naso o nell’orecchio dei bambini, ecco cosa fare…