Regole antiobesità

Regole antiobesità

Ci risiamo, eccoci ancora a parlare di regole antiobesità. Proprio io non dovrei. Microba, pur divorando di tutto è appunto…una “microba” e Supernano costituzionalmente un bambinone pur mangiando pochissimo. Mah…..

I pediatri del Comitato per la nutrizione dell’ ESPGHAN, la Società Europea di Gastroenterologia Pediatrica, Epatologia e Nutrizione, hanno pubblicato sul Journal of Pediatric Gastroenterologic Nutrition le linee guida di una dieta sana per prevenire l’obesità nei bambini.

La cosa che ritengo fondamentale è che non venga demonizzato alcun cibo perché nessuno di per sé è associato allo sviluppo dell’obesità. I nostri bambini possono e devono mangiare di tutto ma…

  • E’ necessario evitare le porzioni abbondanti e l’ apporto energetico deve essere determinato caso per caso, valutando i singoli bambini, la loro età, la taglia, il loro dispendio energetico
  • I bambini dovrebbero consumare almeno quattro pasti al giorno, inclusa la colazione, fondamentale, evitando spuntini e merende ipercaloriche
  • I pasti dovrebbero essere consumati tutti insieme in famiglia (e qui mi permetto un commento: utopia!)
  • Bisogna preferire i carboidrati che vengono assorbiti lentamente, limitando quelli di rapido assorbimento
  • Dare un ruolo importante ai vegetali nella dieta
  • Usare l’acqua naturale come a principale fonte di idratazione
  • Ad una dieta corretta deve essere associato un corretto stile di vita con adeguata attività sportiva
  • La prevenzione di stili di vita scorretti e la promozione di una sana alimentazione nei più piccoli deve essere inseguita anche dagli operatori sanitari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *