Latte artificiale: istruzioni per l’uso

Latte artificialeSi parla sempre di allattamento al seno ma quando una mamma per scelta o obbligo usa il latte artificiale spesso non è informata sulle più banali norma di preparazione. Non bisogna infatti dimenticare che i latti formulati non possono essere trattati come normale latte vaccino: il loro principale problema è l’ipotetica contaminazione batterica. I latti liquidi già pronti sono sterili fino alla loro apertura mentre quelli in polvere non sono sterili e la polvere può essere contaminata fin dalla sua produzione in fabbrica da un normale battere (del gruppo enterobacter) presente nell’ambiente.

Per tale motivo l’acqua di diluizione deve essere scaldata almeno a 70°C, per uccidere eventuali microbi. Più a lungo il latte resta ad una temperatura fra 7° e 65°C, maggiore è il rischio di infezioni. Per questo motivo è sconsigliato preparare il latte con molto anticipo ed è necessario eliminare il latte avanzato entro un’ora dal momento in cui è stato preparato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *