Onicofagia, ovvero i bambini che si mangiano le unghie

OnicofagiaTempo fa una mamma mi chiese informazioni e consigli per il suo bimbo cha aveva preso l’abitudine di «mangiarsi le unghie». Non è stato facile risponderle perché non sono una pediatra e men che meno una psicologa infantile. Le promisi quindi un post. È  passato del tempo,  ma alla fine ce l’ho fatta!

Il termine «tecnico» è onicofagia e secondo le statistiche interesserebbe dal 10 al 30% dei bambini Questo vizio inizia prestissimo, circa a 6 anni, ma il picco massimo si raggiunge tra i 10 e i 18, quando addirittura un adolescente su dieci ha questa «abitudine» che spesso poi permane anche in età adulta, soprattutto nelle donne.

Continua a leggere: Onicofagia, ovvero i bambini che si mangiano le unghie…

La Scabbia: sintomi, diagnosi e trattamento

La scabbia

La scabbia è una malattia parassitaria cutanea causata da un acaro il Sarcoptes Scabie della famiglia degli Artropodi.

Sintomi
È caratterizzata da un’eruzione papulare, eritematosa e da un cunicolo che corrisponde al percorso scavato dall’acaro femmina attraverso lo strato corneo dell’epidermide. Il sintomo principale è il prurito,che compare 2 settimane dopo il contagio e precede le lesioni cutanee. Inizialmente è localizzato, poi generalizzato e presente soprattutto di notte; ne conseguono frequenti lesioni da grattamento che appaiono  escoriate talora con croste da sovrainfezione batterica.

Continua a leggere: La Scabbia: sintomi, diagnosi e trattamento…

La pitiriasi, sintomi e terapia

pitiriasi rosacea di gilbertQualche anno fa una mattina al risveglio mi trovai improvvisamente il corpo cosparso di “chiazze pruriginose”. A parte l’iniziale perplessità stavo benone e non diedi importanza alla cosa se non nei momenti di attacco di prurito. Nonostante sia vero anche per i medici il detto del ciabattino che va scalzo, ho chiesto lumi a vari colleghi ottenendo le più svariate risposte. Poi ebbi un’illuminazione, così presi il vecchio manuale di dermatologia e trovai la conferma dei miei dubbi: era verosimilmente pitiriasiPerché ne parlo oggi? Perché proprio questa mattina ho ricevuto una telefonata allarmatissima da parte di un’amica con gli stessi sintomi.

Continua a leggere: La pitiriasi, sintomi e terapia…

I buchi per i piercing e gli orecchini

piercing e orecchiniQuando si hanno colleghe con figli adolescenti oltre ad avere visioni future non proprio rosee, spesso si è costrette a subire sermoni da chi ha più esperienza come mamma. L’ultimo episodio riguarda il piercing che una di queste mamme ha praticato personalmente alla figlia quattordicenne per evitare che si recasse in posti poco sicuri. Di fronte alla mia espressione basita mi disse: “beh, quando toccherà a tua figlia se non te la senti tu glielo faccio io“. Si come no…

Continua a leggere: I buchi per i piercing e gli orecchini…

Ittero neonatale: cause e terapia

Ittero neonatale, sintomi e terapia

Una delle mie più care amiche è diventata mamma da pochissimo, per fortuna il suo piccolino sta benone, anzi è stato dimesso anche in anticipo, ma alla visita di controllo è stato riscontrato l’ittero. Risultato: ricovero di 48 ore in fototerapia e ancora adesso, a distanza di giorni, i valori di bilirubina scendono lentamente.

Ma cos’è questo ittero di cui spesso le neomamme parlano?

L’ittero è dovuto ad un’alterazione epatica per un accumulo di nella circolazione del sangue ed è caratterizzato dal colore giallastro di pelle, mucosa e sclere. Il nome, infatti, deriva dal greco “icter” che significa appunto “giallo”.

Continua a leggere: Ittero neonatale: cause e terapia…