Trauma cranico nei bambini: come comportarsi

Trauma cranico nei bambini

Quando l’altro giorno ho ricordato il trauma facciale dell’estate scorsa di Supernano, avevo rimosso che nella stessa giornata, poiché gli eventi “no” sono sempre accompagnati, Supernano era caduto una seconda volta.

Non contento del trauma procuratosi nella parte anteriore del capo e quindi del suo labbrone, aveva deciso di rallegrare le mie ore pomeridiane con un trauma posteriore. Un trauma cranico? Beh…non proprio, ma la corsa folle sul pavimento in cotto bagnato della piscina è stata causa di una caduta a gambe all’aria con conseguente contusione sacrale (ovvero una bella botta al sederino) e alla “capoccia”. Urla, strilli, la classica domanda “c’è sangue?” (e pensare che fino a poco tempo fa voleva fare il dottore), per fortuna il tutto si è risolto in un tuffo in acqua. E poi ancora corse. I supernani non imparano mai la lezione.

Continua a leggere: Trauma cranico nei bambini: come comportarsi…

Traumi della bocca nei bambini:cosa fare?

Trauma della bocca nei bambini

Il pomeriggio odierno è stato “allietato” dalla caduta con conseguente trauma della bocca del bimbo più piccolo di una cara amica. Prontamente chiamata a risolvere la situazione mi sono ricordata di come la scorsa estate sono sopravvissuta, dopo aver perso 10 anni di vita, a una caduta di Supernano con conseguente labbrone alla Nina Moric. Supernano, causa stazza da torello è sempre stato considerato grande da Mamma Medico, per tale motivo, dopo i primi mesi di ovvia totale dipendenza, è sempre stato molto autonomo. Fiero lui della cosa e fiera io.

Ma Mamma Medico dovrebbe talora ricordarsi che il nano ha pur sempre 4 anni e pertanto cade e piange come tutti i 4enni. Quella mattina, alle prime ore dell’alba, dopo una notte costellata da risvegli: “mamma ho sete”, “mamma tetta” (beh, non proprio, ma era il concetto espresso dalle grida di microba), Mamma Medico pipì (tutti quei liquidi ingurgitati per fare il latte stanno facendo impazzire la mia vescica), Supernano si è alzato per andare in bagno.

Continua a leggere: Traumi della bocca nei bambini:cosa fare?…