Carnevale: attenzione alle allergie causate dai trucchi

carnevaleA Milano come nella maggior parte delle chiese della diocesi di Milano e in alcune delle diocesi vicine, si osserva il rito ambrosiano: la quaresima inizia  4 giorni dopo rispetto ai luoghi dove si osserva il rito romano e pertanto l’ultimo giorno di carnevale è  sabato così detto “grasso”. Siamo pertanto in pieno carnevaleSecondo la tradizione il vescovo di Milano, Ambrogio, impegnato in un pellegrinaggio aveva  annunciato il proprio ritorno per carnevale, in modo da essere in città per i riti della Quaresima. La popolazione di Milano lo aspettò, ed essendo in ritardo di 4 giorni  prolungò il carnevale sino al suo arrivo, posticipando il rito delle Ceneri che nell’arcidiocesi milanese si svolge appunto la prima domenica di Quaresima.

Il carnevale è una festa molto amata dai bambini che in realtà amano travestirsi tutto l’anno. Ma quando si preparano i bambini per le feste di Carnevale e in particolar modo nel caso vengano truccati, bisogna pensare alla salute della loro pelle. Il trucco potrebbe, infatti, scatenare irritazioni della loro epidermide delicata e scatenare vere e proprie allergie. I prodotti da utilizzare dovrebbero essere acquistati in farmacia, essere anallergici e rimossi subito al termine della festa con uno struccante e abbondantemente acqua.

Nel caso in cui compaiano i  sintomi di un’irritazione, oltre ad un’immediata rimozione del trucco potrebbe essere necessario applicare una  crema a base di cortisone e successivamente  una crema idratante; in tal modo il problema si dovrebbe risolvere in 24-48 ore. È indispensabile evitare che il bambino si gratti per non favorire sovrainfezioni batteriche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *