Le verruche: cosa sono e come si curano

Le Verruche

Le verruche sono infezioni della pelle causate da virus della famiglia del papilloma virus umano (HPV). Possono colpire qualsiasi parte del corpo, ma tendono ad invadere le aree calde e umide, come i taglietti od i graffi sulle dita di mani e piedi. Il semplice contatto con una verruca di qualcun altro non garantisce automaticamente il contrarre l’infezione. In realtà però i virus che causano le verruche si trasferiscono proprio da persona a persona tramite il contatto fisico ravvicinato o tramite il contatto con una superficie toccata dalla persona infetta, come il pavimento della doccia. Un taglietto o un graffio può rendere qualsiasi area della pelle più vulnerabile alle verruche ed anche pizzicare una verruca può far diffondere l’infezione in altre parti del corpo. Le verruche di solito non causano alcun problema, quindi non sempre è necessario asportarle. Senza alcuna cura, una verruca può impiegare da 6 mesi a 2 anni per scomparire completamente.

Potrebbe essere da asportare se causa dolore o interferisce con la normale attività a causa del fastidio che provoca. Esistono diversi metodi per asportare le verruche, come ad esempio:

  • farmaci con o senza obbligo di ricetta da applicare sulla verruca (le molecole piu’ importanti sono l’acido salicidico e l’acido lattico, in soluzione, in pomate, o incorporate in un piccolo dischetto idrogel a rilascio controllato. Il trattamento deve essere effettuato ogni sera). Devono essere usati con cautela, perché possono anche ustionare le aree di pelle sana. Nei bambini molto piccoli è necessario prima un consulto medico
  • bruciare la verruca usando una lieve scossa elettrica (elettrocoagulazione)
  • congelare la verruca con l’azoto liquido (crioterapia),
  • terapia laser (con le verruche più ostinate).

La verruca potrebbe scomparire entro alcuni giorni dall’inizio della terapia medica, oppure potrebbero essere necessarie diverse sedute di terapia.

E’ poi importante:

  • ammorbidire la verruca in acqua tiepida e rimuovere la pelle morta sulla superficie della verruca con una limetta (da non usare mai le unghie) prima di applicare la medicina.
  • fare attenzione a non passare la limetta direttamente sulla verruca.
  • tenere la verruca coperta mentre la medicina fa effetto.

E’ infine consigliabile non grattarla, graffiarla o pizzicarla, per evitare di diffondere il virus in un’altra parte del corpo o farla infettare.

Come prevenire le verruche

Non esiste un modo sicuro per prevenire le verruche, ma è sempre buona norma lavarsi le mani e la pelle regolarmente ed accuratamente. In caso di tagli o graffi usare acqua e sapone per pulire la zona e poi disinfettare bene la ferita, perché piccole ulcerazioni aperte della pelle sono zone maggiormente a rischio per le verruche e le altre infezioni. È poi buona norma indossare sandaletti impermeabili o di gomma negli spogliatoi, nelle docce ed in piscina (in questo modo ci si protegge anche contro le verruche plantari e le altre infezioni come il piede d’atleta).

Comments

  1. simona says

    gentilmente potrei sapere se è possibile bruciare le verruche con laser in gravidanza???la ringrazio anticipatamente.

  2. Mamma Medico says

    in tutta sincerità non mi sento di rispondere con estrema sicurezza. se non si può attendere chiederei consiglio al dermatologo

  3. gianluca says

    salve, ho un problema consistente con le verruche.. e da un anno che ci combatto, visitato e trattato con 4 dermatologi diversi ma senza risultati e non so più cosa fare.. ho trattato con crioterapia (x3) laser (x2) quel coso tipo laser con puntina di ferro (x2) ed infine un nuovo macchinario chiamato elettro-iruxol (x1).. cosa mi consigliate ?? premetto che sono ricresciute più di prima..

  4. Mamma Medico says

    se non le ha debellate il dermatologo… mi spiace ma non saprei cosa suggerire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *