L’igiene intima dei bambini

lavarsi

Se ne parla poco, ma l’igiene intima “baby” è estremamente importante fin dalla nascita  e il percorso per arrivare all’indipendenza oltre che essere lungo richiede accuratezza, piccole astuzie e prodotti su misura.
Il periodo del pannolino: per tutto il periodo in cui il bimbo indossa il pannolino la principale accortezza è quella di evitare la dermatite da pannolino.
È necessario pertanto lavare la zona con acqua tiepida e usare detergenti delicati non necessariamente antisettici solo se il bimbo si scarica; inoltre è importante cambiare spesso il pannolino per evitare irritazioni
Ecco alcuni consigli per cambiare il neonato in tranquillità:
–  porre il bambino su un asciugamano pulito su un piano posto ad altezza della vita, in modo da non doversi piegare e evitare quindi futuri mal di schiena
–  Tenere pronti pannolini, salviette e tutto il necessario per non lasciare mai, neppure per pochi istanti, il bambino da solo
– posare un pannolino pulito aperto al lato del neonato.
– Aprire il pannolino sporco. Tenete le gambe del neonato con una mano e con l’altra togliete il pannolino sporco. Se è sporco di feci la parte superiore del pannolino sporco può essere usata per pulire il grosso delle feci facendo un movimento dalla pancia al sederino del bambino. Non bisogna mai pulire da dietro in avanti perché si potrebbero causare infezioni delle vie urinarie, soprattutto nelle bambine.
–  Alzate le gambe del bambino, e tenendole alzate togliete il pannolino sporco e buttatelo.
–  Se il bimbo ha fatto solo la pipì può essere lavato solo con acqua corrente tiepida, in caso di cacca, si può usare un po’ di sapone di Marsiglia. I detergenti, anche quelli specifici per la prima infanzia, talora sono molto aggressivi per la pelle delicata dei neonati.
–  Le salviettine umidificate andrebbero utilizzate solo in situazioni particolari, per esempio quando si è in viaggio o fuori casa.
–  Una volta lavato e asciugato attentamente soprattutto fra le pieghe dell’inguine, si può mettere il pannolino pulito. Devono esserci almeno due dita di spazio tra il pannolino e la pancia del neonato.
L’età della scuola materna: a quest’età il bambino inizia ad andare in bagno da solo ma proprio perché non è ancora autonomo è importante una maggiore accortezza una volta a casa. A scuola per pulirsi viene usata la carta igienica e le irritazioni, soprattutto nel caso delle bambine, sono frequenti; il bidet deve essere effettuato diverse volte al giorno con detergenti neutri e ipoallergenici, sciacquando poi accuratamente. Le mutandine sempre in cotone cambiate quotidianamente (all’occorrenza anche più spesso).
Verso i 5-6 anni iniziano i primi tentativi di provvedere da soli all’igiene intima, ma è con l’inizio della scuola elementare in cui il bambino va completamente in bagno da solo si devono dare delle regole un po’ più ferree. Io sono stata molto rigida in questo: mai sedersi appoggiandosi alla tavoletta del water nei bagni pubblici, men che meno toccarla; lavarsi sempre le mani dopo essere andati in bagno (sembra scontato, ma spesso purtroppo non  lo è neppure per gli adulti); usare delle salviettine umidificate se ci si scarica fuori casa, in casa sempre lavarsi. Inutile dire che gli asciugamani vanno sempre differenziati per i vari componenti della famiglia.
Alle soglie dell’adolescenza, verso gli 11-12 anni, capita che le bambine abbiano già il ciclo mestruale. In tal caso l’igiene deve essere maggiormente accurata con detergenti a pH leggermente acido, ma vanno bene anche prodotti lenitivi rinfrescanti. Per i maschi invece il detergente deve continuare ad essere neutro e ipoallergenico.

 

Comments

  1. says

    Polar kebbits are located north of Keldagrim, and
    west of Trollweiss mountain. Adding a pinch of baking soda to tomato sauce will reduce the acidity.
    Fishing Lures For Sale:- The next time you’re rummaging through the garden shed it’s
    worth taking a long, hard look at that old tackle box.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *