Morbillo: ancora tanti i morti nel mondo

morbillo

Non perché io sia fissata sulla vaccinazione contro il morbillo (ne ho già parlato altre volte), ma la notizia è parallela a quanto sta accadendo nel mio ospedale.
Come periodicamente accade è arrivata la lettera del medico del lavoro con le indicazioni sugli esami da eseguire prima della visita e fra questi c’è la ricerca degli anticorpi di morbillo, varicella, rosolia e parotite.
Non nego di aver pensato ad uno spreco di soldi: in un periodo in cui i tagli nell’ambito sanitario sono all’ordine del giorno, effettuare degli esami di microbiologia i cui costi ricadono si sulla struttura ma in realtà sulla regione Lombardia e quindi sull’intero sistema, mi pare  assurdo. Tanto più che moltissimi adulti hanno già contratto la malattia da bambini.
E in quest’ottica ho chiamato il collega sostenendo le mie idee e spiegando che almeno per quanto mi riguardava ero sicurissima di aver avuto le malattie nell’infanzia. Non ha voluto sentire ragione asserendo che molti, soprattutto fra medici, di quelli che sostenevano di essersi appunto ammalati da piccoli in realtà non avevano più gli anticorpi. Era proprio la regione Lombardia a dare il compito di screenare nell’ambito della medicina del lavoro per poi proporre il vaccino ai sanitari che non avessero avuto gli anticorpi per quelle patologie. L’obiettivo ovviamente è quello di debellare nel tempo questi agenti patogeni.
E arriviamo quindi alla notizia: secondo l’Oms, nel 2012 i morti per morbillo sono stati 122mila un numero in calo rispetto agli anni passati ma ancora troppo alto rispetto all’obiettivo di eliminare la malattia entro il 2020.
È stato calcolato che dal 2000 a oggi 13,8 milioni di decessi sono stati evitati grazie al vaccino. Secondo i numeri presentati a partire dal 2000 c’è stato un calo delle morti del 78% per effetto soprattutto delle campagne di vaccinazione. Solo l’America ha raggiunto già l’obiettivo di eradicazione, mentre il Pacifico Occidentale si sta avvicinando. In Europa, Africa e Mediterraneo orientale si sono verificati ancora focolai della malattia:  Spagna e Gran Bretagna hanno contato più di mille contagiati mentre il paese con il maggior numero di casi nel 2012 è stato il Congo, con oltre 70mila.

 

Comments

  1. says

    As well as students are liable to include the ways
    for which business are imposed to pay different taxes.

    That way you can determine if the software you have identified will really
    do everything you need it to before you buy.
    Usually students are assigned to prepare a financial accounting essay on a particular
    business to identify the current financial position of a business
    in the operating market.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *