Il lavaggio nasale per una corretta pulizia del naso

lavaggio nasale bambini e neonati

I bambini, fino ad una certa età, respirano esclusivamente attraverso il naso, quindi averlo intasato può creare particolari disagi soprattutto durante le poppate o durante il sonno che diventa agitato. Inoltre catarro e infiammazione del naso favoriscono le infezioni che, oltre a coinvolgere il naso, dal momento che le vie aeree comunicano fra loro, possono risalire verso le orecchie, oppure scendere verso tonsille faringe e bronchi. Pertanto una corretta pulizia del naso e l’eliminazione del muco sono utili perché possono aiutare a prevenire i disturbi da raffreddamento e a proteggere dalle infezioni delle vie aeree.

Non essendo ancora in grado di soffiarsi il naso, l’unica “arma” a disposizione dei bimbi piccoli è lo starnuto, con il quale tentano di espellere le secrezioni. Ma mamma e papà possono aiutarli con i tanto odiati lavaggi nasali!

Cos’è il lavaggio nasale

ll lavaggio nasale consiste nell’introduzione di liquido nel naso in modo da ripulire le fosse nasali dalle secrezioni. Questo è possibile con semplici fialette monodose contenti soluzione fisiologica o prodotti con beccuccio a getto nebulizzato contenenti soluzioni di acqua di mare. Se si dispone di un flacone grande di soluzione fisiologica questo può essere aspirata con una siringa da 5 ml. Ovviamente è necessario prestare attenzione ad evitare la contaminazione, per tale motivo le soluzioni monodose sono più pratiche. Attraverso un getto nebulizzato è possibile effettuare un lavaggio delle fosse nasali. La soluzione passa infatti da una narice all’altra permettendo l’espulsione del muco. Il getto nebulizzato può essere usato anche per l’igiene quotidiana del naso nei neonati prima di ogni poppata. Inoltre quando il naso è particolarmente intasato o se il bimbo è molto piccolo possono essere utili gli aspiratori.

Come effettuare il lavaggio nasale

  • Distendete il bambino sulla schiena su una superficie stabile e rigida (in genere sul fasciatolo).
  • Inclinare la testa del bambino da un lato, introducendo delicatamente il beccuccio nella narice superiore. Premere l’erogatore vaporizzando per 2 o 3 secondi. (o schiacciare con forza il contenitore della soluzione fisiologica in modo che ne esca circa metà). La soluzione dovrebbe uscire dall’altra narice insieme al muco.
  • Ripetere l’operazione con l’altra narice, girando la testa del bambino dall’altra parte.
  • Prendere subito in braccio il bambino in posizione verticale sia per permettere al muco di fuoriuscire del tutto, sia per consolare il piccolo che nel frattempo avrà dato il meglio di sé in urla e pianti!
  • Pulire il nasino con un fazzoletto.
  • Dopo ogni utilizzo, risciacquare l’erogatore con acqua calda.
  • Non vaporizzare quando il bambino ha la testa indietro per evitare che la soluzione gli vada di traverso. Qualora il bimbo ingoi un po’ di soluzione, non disperate, in fondo è solo acqua!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *