Bambini e Vitamine

Vitamine e bambini

E’ giusto dare vitamine ai bimbi inappetenti? I polivitaminici aiutano a combattere le infezioni?

Spesso sono stata “guardata storta” dalle mamme perché alla prescrizione della terapia antibiotica non seguiva quella delle vitamine. E anche fra amiche è consuetudine chiedermi se, soprattutto nei mesi invernali è bene dare al bimbo un po’ inappetente dei preparati multivitaminici. A parte che purtroppo è quasi la norma trovare bambini che non mangiano le verdure o che mangiano la frutta solo dopo battaglie, se per questo si intende inappetenza…

Inoltre io ho ben impresso nella memoria quello sciroppo giallo disgustosissimo che mi propinavano prima dei pasti per farmi mangiare di più. Si, peccato che dopo quel sapore in bocca la voglia mi passasse del tutto (non faccio il nome ma chi come me era bambino negli anni 70-80 lo ricorderà benissimo!).

In effetti i pediatri di 20-30 anni fa sono stati accusati di essere dei grandi vitaminizzatori delle urine dei bambini. Si era infatti  creata la moda di somministrare vitamine di cui il bambino non aveva bisogno e che quindi l’organismo eliminava nelle urine. Né 20-30 anni fa né adesso c’erano delle carenze alimentari tali da richiedere la somministrazione di vitamine (tranne rarissime eccezioni). Frequentissima  era anche l’abitudine di somministrare un prodotto vitaminico insieme alla terapia  antibiotica.

Pur  non essendo necessarie, nella maggior parte  dei casi non fanno male e sedano l’ansia delle mamme. È questa la risposta di molti medici. È bene però specificare che il “non far male” non corrisponde a tutte le vitamine!

Per quanto riguarda quelle idrosolubili, per esempio le vitamine del gruppo B, l’eccesso è eliminato con le urine; invece quelle liposolubili, come ad esempio la vitamina A, non vengono eliminate ma accumulandosi nel corpo umano possono originare problematiche anche serie di salute.

In definitiva:

  • Date  le vitamine solo se c’è una effettiva carenza
  • Non considerate tutti i farmaci da banco privi di rischio, pensando che siano “solo vitamine”

Comments

  1. marta says

    Salve, sono la mamma di un bambino di otto anni. Di solito sempre molto in salute, grande sportivo (fa ginnastica artistica, sci, arrampicata, non sta mai fermo) e io non sono una mamma ansiosa, anzi, alle volte mi danno dell’incosciente! Tendenzialmente aspetto che i malanni di stagione passino da soli, con l’aiuto del paracetamolo! E’ solo che quest’inverno ha avuto bisogno di fare una cura antibiotica e ora a distanza di tre settimane ancora…sono un pochino perplessa perchè ho il sospetto che abbia le difese immunitarie sotto le scarpe, perchè in queste tre settimane ha avuto prima una ricaduta della tosse, poi una lesione grande all’interno della bocca, poi la congiuntivite (che ha passato anche alla sorella piccola!) ed infine l’herpes vicino all’occhio…insomma, un vero disastro!. Data l’intensa attività attività fisica che svolge, oltre a fargli mangiare tanta frutta e verdura, devo forse aiutarlo con qualcosa di farmaceutico (tipo multivitaminico?)
    La ringrazio anticipatamente e Le faccio i miei complimenti per il sito!
    Marta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *