Lo spasmo affettivo nei neonati

lo spasmo affettivoLo spasmo affettivo è una perdita di coscienza di breve durata dovuta ad un’anossia cerebrale che si verifica in genere in bimbi fra i 6 e i 18 mesi d’età. Esistono 2 forme:

  • forma blu: la più frequente (80%), caratterizzata da perdita di coscienza durante il pianto. Il bambino singhiozza, il respiro accelera fino a bloccarsi, compare cianosi e il bambino perde conoscenza per alcuni secondi
  • forma pallida: compare una sincope in occasione di avvenimenti sgradevoli: dolore, paure, emozioni intense. Il bambino lancia un breve grido, impallidisce e cade a terra

Continua a leggere: Lo spasmo affettivo nei neonati…

La Parotite

Orecchioni parotiteChiamata comunemente «orecchioni», la parotite è una  malattia infettiva causata da un virus che colpisce le ghiandole salivari (in particolare le parotidi) provocando una tumefazione dolorosa.

Trasmissione
Il virus ha una trasmissione orale, cioè è trasmesso tramite le goccioline di saliva o per mezzo di oggetti contaminati da saliva infetta.

Incubazione
Varia da 12 a 25 giorni e il bambino è contagioso 1-2 giorni prima e fino a 5 giorni dopo la comparsa del gonfiore alla ghiandola. La parotite è endemica soprattutto nelle aree urbane ed insorge prevalentemente negli ultimi mesi invernali ed in primavera colpendo soprattutto la fascia d’età  tra i 5 e i 15 anni, mentre è piuttosto rara al di sotto dei 2 anni.

Continua a leggere: La Parotite…

Attenzione alla tiroide per chi è alla ricerca di un bambino

patologia tiroideaRacconto questa storia perché è a lieto fine e mi è tornata alla mente dopo aver letto degli studi su patologia tiroidea e fertilità. Due anni fa un’amica mi raccontò che era alla disperata ricerca del secondo bambino. Si era recata ovunque aveva fatto centinaia di esami e non si capacitava del perché nonostante non ci fosse nulla di anomalo il bebè non arrivasse. Non era certo “vecchia” e la prima bimba era arrivata subito, quasi senza averla cercata. Le chiesi se avesse controllato gli ormoni tiroidei, ricordandomi di un’infermiera del mio ospedale che aveva tribolato molto ed era riuscita ad avere un bimbo dopo diversi aborti e dopo aver aggiustato il dosaggio del farmaco della tiroide diverse volte.

Continua a leggere: Attenzione alla tiroide per chi è alla ricerca di un bambino…

Quando i bambini mettono tutto in bocca…

Quando i bambini mettono le cose in bocca

Microba ha la pessima abitudine di mettere tutto in bocca e per quanto io stia attenta che in giro per casa non ci siano oggetti piccoli, il pericolo è sempre in agguato. Supernano ha numerosissimi giochi di microscopiche dimensioni o con pezzi staccabili e chiaramente microba ha le antennine per questi. In Pronto Soccorso spesso mi sono capitati casi di bambini che avevano ingerito di tutto.

Continua a leggere: Quando i bambini mettono tutto in bocca……

Svezzamento 4-6 mesi: i primi assaggi

Svezzamento 4-6 mesi: i primi assaggi

Con cosa conviene cominciare lo svezzamento? È una domanda cruciale.
Io ho cominciato con la frutta a metà pomeriggio dopo i 4 mesi. Ma il motivo, soprattutto per microba, era purtroppo solo di tipo organizzativo: ero in ferie e volevo iniziare io con l’uso del cucchiaino. Ho iniziato con la mela frullata per 3 giorni consecutivi e poi sono passata alla pera per altri 3 giorni. Generalmente ne viene consigliata l’introduzione un po’ più avanti (come già detto dopo i 6 mesi nei piccoli allattati al seno). Chi suggerisce di iniziare lo svezzamento con la frutta lo fa semplicemente perché grazie al sapore dolce è più facile che venga accettata dal piccolo. Ma nulla vieta di iniziare con le verdure. Inizialmente patate, carote e zucchine, per poi arrivare a comporre un “piccolo minestrone” nel tempo.

Continua a leggere: Svezzamento 4-6 mesi: i primi assaggi…