Il reflusso esofageo in gravidanza: cosa fare

reflusso

Il reflusso gastroesofageo è uno dei disturbi più frequenti in gravidanza, soprattutto nel III trimestre. Al di là delle dicerie popolari sulla maggior frequenza nel caso di bimbi che nasceranno con tanti capelli (il motivo di tale “vox populi” in tutta sincerità non mi è chiaro), è  dovuto a fattori endocrini che favoriscono il rilassamento dello sfintere esofageo inferiore e alla aumentata pressione dell’utero sullo stomaco. Il sintomo principale è spesso la pirosi ovvero il bruciore retrosternale che sale fino alla faringe. Continua a leggere: Il reflusso esofageo in gravidanza: cosa fare…