La tosse: cosa fare?  Cosa non fare?

raffr

Un evergreen di cui purtroppo ogni anno dobbiamo parlare.
La tosse è  un meccanismo di difesa dell’organismo da sostanze irritanti come polvere e fumo, virus o batteri, che ostruiscono il normale passaggio dell’aria ostacolando la respirazione. Le cause della tosse sono numerose e molto diverse tra loro. Le più comuni sono le infiammazioni che coinvolgono le prime vie aeree (laringite, faringite). 
A scatenare il riflesso della tosse può essere anche l’ingresso nell’albero respiratorio di particelle estranee di varia dimensione (particolato atmosferico, batteri, frammenti di cibo o materiale inerte, ecc.), gas irritanti (smog, fumo, esalazioni chimiche, prodotti spray, ecc.) oppure liquidi (goccioline, vapore, aerosol, ecc.). Altre comuni cause della tosse sono l’accumulo di muco nelle vie aeree superiori (in particolare nei bronchi) indotto da infezioni respiratorie o dall’abitudine al fumo e l’azione irritante degli acidi gastrici che riescono a risalire l’esofago e ad arrivare fino all’ingresso della trachea a causa del reflusso gastroesofageo.  Continua a leggere: La tosse: cosa fare?  Cosa non fare?…

Pazienti sempre più digitali…

Internet e saluteQuando ho cominciato a scrivere sul blog ho precisato che non avevo assolutamente intenzione di sostituirmi ad un consulto medico vero proprio ma solo essere un supporto nella gestione delle “pratiche sanitarie” e non, dei bambini. Ho tentato e tento di spiegare sintomi e cause delle patologie comuni, dato consigli su piccoli traumi o sul vissuto quotidiano. Mai e poi mai consiglierei farmaci se non dando indicazioni a carattere generale.

Ma nonostante questo spesso ricevo quesiti molto specifici sia per eventuali terapie sia per diagnosi. E non sempre, per ovvi motivi, è facile rispondere.

Continua a leggere: Pazienti sempre più digitali……

CHI SONO

Mamma MedicoCiao a tutti, sono Mamma Medico, ovvero un medico mamma. In che percentuale sia l’una o l’altra non è dato sapere: amo entrambe le cose e tento di farle bene entrambe. Ai posteri l’ardua sentenza… O ai miei bimbi: Supernano di 10 anni e microba che ha 6 anni. A contribuire alla crescita della family è intervenuto Papà Chef, il cui ruolo, oltre che x la progenie, è fondamentale all’ora dei pasti. La storia di Mamma Medico inizia nel lontano 2000, allora era solo medico e per nulla mamma: ha iniziato la sua professione e ha conosciuto Papà Chef che l’ha conquistata con i suoi manicaretti. In una vita abbastanza incasinata, fra lavoro in ospedale, corse fra scuola, attività sportive, parco, da dove nasce l’idea e il tempo per un blog? Per pudore o semplicemente perché tolto il camice a casa volevo solo fare la mamma, ho sempre evitato di parlare della mia professione. Quando questo dato emergeva, ero subissata di richieste da parte di mamme, amiche, vicine di casa etc su come comportarsi in caso di problemi di salute e non con i propri figli. Non sono una pediatra, a volte mi affido alle mie nozioni di medicina generale, a volte al buon senso, a volte mi documento, ma tento sempre di dare risposte.

Quando è nata microba confrontandomi con le altre neomamme mi sono resa conto che a volte si ha bisogno di dare delle risposte alle domande più semplici.
Ecco, partendo dalla mia esperienza soprattutto di mamma e di medico, vorrei mettere per iscritto quelle risposte. Chiaramente le informazioni presenti non sono un consulto medico e non sostituiscono in nessun caso consulti, visite e diagnosi del proprio pediatra di fiducia. Non devono essere considerate un invito al fai da te , bensì solo fornite a scopo divulgativo e conoscitivo.