Le donne e il lavoro: Rapporto annuale Istat 2011 sullo stato dell’Italia

Donne e lavoro

Alla presenza del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, e di numerosi rappresentanti del Governo e del Parlamento, il presidente dell’Istat Enrico Giovannini nei giorni scorsi ha illustrato la sintesi della diciannovesima edizione del Rapporto Annuale sulla situazione del Paese. In cinque capitoli sono state esposte le più recenti dinamiche in campo economico, sono state documentate le condizioni del mercato del lavoro e delle famiglie italiane proiettando lo sguardo sui prossimi anni, valutando lo stato del Paese alla luce di “Europa 2020” .

I dati sono preoccupanti soprattutto per quanto riguarda la finestra dell’Italia femminile che lavora. Conciliare vita famigliare e lavoro appare nell’Italia del 3° millennio un’impresa titanica! Ottocentomila donne “licenziate” o costrette a lasciare il lavoro a causa della maternità. Ovvero l’8,7% delle donne lavoratrici con almeno un figlio. Tante sono le mamme che, nel 2010, hanno abbandonato il mondo del lavoro o sono state costrette a farlo.

Continua a leggere: Le donne e il lavoro: Rapporto annuale Istat 2011 sullo stato dell’Italia…

I bambini e la sicurezza in casa

Sicurezza in casa per i bambini

Tacciatemi di superficialità, ma non avevo mai preso più di tanto in considerazione il problema della sicurezza in casa. Non per lodare Supernano, ma non ha mai avuto velleità di acrobata sul davanzale della finestra e a mia memoria dopo il primo secco “NO”, non ha più toccato le prese elettriche, i fili della corrente o i detersivi. Microba è una “simpatica canaglia”. Sa cosa deve o non deve fare, ma colta sul fatto ti guarda e ride. Con il suo sorriso disarmante. Nel suo caso “PREVENIRE è MEGLIO CHE CURARE”, pertanto nell’immediato futuro devo prendere provvedimenti per la sicurezza della casa.

Da una recente indagine ISTAT è emerso che in Italia ogni anno gli incidenti domestici coinvolgono più di 3 milioni di persone. Circa 68.000 sono bambini. Molti di questi incidenti potrebbero essere evitati, se venissero seguite alcune regole base.

Continua a leggere: I bambini e la sicurezza in casa…