Attenzione alla tiroide per chi è alla ricerca di un bambino

patologia tiroideaRacconto questa storia perché è a lieto fine e mi è tornata alla mente dopo aver letto degli studi su patologia tiroidea e fertilità. Due anni fa un’amica mi raccontò che era alla disperata ricerca del secondo bambino. Si era recata ovunque aveva fatto centinaia di esami e non si capacitava del perché nonostante non ci fosse nulla di anomalo il bebè non arrivasse. Non era certo “vecchia” e la prima bimba era arrivata subito, quasi senza averla cercata. Le chiesi se avesse controllato gli ormoni tiroidei, ricordandomi di un’infermiera del mio ospedale che aveva tribolato molto ed era riuscita ad avere un bimbo dopo diversi aborti e dopo aver aggiustato il dosaggio del farmaco della tiroide diverse volte.

Continua a leggere: Attenzione alla tiroide per chi è alla ricerca di un bambino…

Bambini obesi o in soprappeso, in Italia sono il 35%

obesità nei bambini

Basta, non ne posso più!  Ovunque legga notizie riguardanti la salute si parla di obesità infantile. Sarà che io da piccola avevo il problema contrario e sono sempre stata presa in giro per la mia eccessiva magrezza, e anche microba non si può certo definire grassa. Proprio oggi all’asilo nido mi meravigliavo con le educatrici del fatto che sono 2 giorni consecutivi che fa il bis del secondo. La maestra ha subito frenato il mio entusiasmo: dallo scorso anno hanno ridotto notevolmente le porzioni dei bimbi quindi chi fa il bis è come se mangiasse una porzione normale. Ah, ecco…

Continua a leggere: Bambini obesi o in soprappeso, in Italia sono il 35%…

Mamma Medico è tornata!

Mamma Medico

Ciao a tutti, finalmente sono tornata!

È capitata la peggior cosa per un blogger: un danno di sistema per cui il sito non era visibile. E non è stato visibile per oltre 3 mesi perché nessun esperto del mestiere sembrava interessato a occuparsi di un piccolo blog amatoriale mentre Papàchef, per quanto abilissimo in campo informatico, non era competente per tale problema. Dal mio punto di vista confesso che ancor oggi non ho capito di che danno si sia trattato, né mi sono impegnata per capirlo. D’altronde credo che ognuno debba fare il proprio mestiere!

Mi siete mancati, mi è mancato il blog,  il quotidiano aggiornamento di fatti sanitari, il raccontarvi pensieri, scoperte e aneddoti del mondo medico. Purtroppo oltre alla mancata visibilità per diversi mesi il danno maggiore è stato aver perso i post di un anno intero. E quindi anche il diario, la quotidianità, passaggi di vita dei miei bimbi; come avevo scritto in passato, purtroppo con microba sono stata meno costante nel trascrivere i suoi progressi su un quaderno, il blog  compensava  in parte  queste mie mancanze. Tenterò di recuperare pian piano i vecchi post e se per qualche strano caso del destino qualcuno ne avesse qualcuno, beh… sarei proprio contenta di riaverli!

Nel mentre però non dimenticherò di occuparmi delle novità per non tediare i “vecchi lettori” con notizie già lette.

A voi chiedo di continuare a seguirmi, pazientare e continuare a leggermi!

La mastite e l’ascesso mammario durante l’allattamento

La mastite e l'ascesso mammario

Leggendo manuali e siti internet sull’allattamento, parlando con mamme entusiaste (poche per la verità) si rischia di avere informazioni veramente distorte sulla realtà, realtà che non è fatta solo di vicinanza, contatti , tenerezze, coccole e calore. Esistono anche ragadi, ingorghi e mastiti ma nessuno lo racconta. E poi ci sono altre difficoltà, quelle psicologiche, ma sembra che sia ancora un tabù parlarne: é inutile vergognarsi, ma sentirsi in gabbia, sentirsi solo una “mucca da latte” è normale e non vuol dire essere una cattiva madre.

Io fra mille difficoltà ho allattato tantissimo, anzi, in verità microba la allatto ancora. Siamo contente tutte e due, anche se in molti pensano che dopo 15 mesi dovrei smettere. Ma perché? Dopo aver bevuto come un cammello, aver provato tutti i tipi possibili di integratori e prodotti omeopatici per favorire l’allattamento, ma soprattutto aver superato ragadi e dotti otturati, ancora adesso se passano molte ore sento il seno gonfio e dolente.

Continua a leggere: La mastite e l’ascesso mammario durante l’allattamento…

I succhi non possono sostituire la frutta nella dieta

succhi di frutta

Supernano beve succhi di frutta confezionati praticamente da sempre. Ho rivisto delle sue foto con in mano biberon più grandi di lui e ancora adesso se mi distraggo un attimo al parco ne beve più di uno. Non credo che siano da demonizzare come sento da alcune mamme, ma sono conscia che ci vorrebbe un po’ più di misura.

Quando si parla delle ‘cinque porzioni’ di frutta e verdura da consumare ogni giorno non si devono contare i succhi e nella dieta deve essere conteggiato anche l’alto contenuto di zucchero delle bevande.

Continua a leggere: I succhi non possono sostituire la frutta nella dieta…