Il carnevale: come divertirsi in sicurezza

carnevale

Il carnevale si avvicina a grandi passi e i preparativi sono cominciati: alla scuola dell’infanzia di microba hanno l’abitudine di fare preparare vestito o accessori dai bambini, a danza ci hanno dato indicazione di portare le bimbe mascherate la lezione prima del giovedì grasso; supernano da giorni prepara mascherine da attaccare sul cartellone della scuola. Insomma ai bimbi il carnevale piace molto. E in effetti anche durante il resto dell’anno il gioco dei travestimenti in genere va per la maggiore. Ma non dimentichiamoci di festeggiare in sicurezza perché maschere, i costumi e i gadget venduti in occasione del Carnevale spesso nascondono insidie.
E’ per questo che il Ministero della salute ha pubblicato un decalogo per divertirsi in sicurezza: Continua a leggere: Il carnevale: come divertirsi in sicurezza…

Natale e giocattoli: i rischi per i più piccoli

IMG_9411

Mancano ormai poche ore alla notte di Natale, le letterine sono state spedite, i giochi nascosti ovunque da nonni e genitori e i bimbi contano le ore all’ arrivo di Babbo Natale.
In realtà un po’ anche i grandi come la sottoscritta che nonostante lo stress da acquisto quando si tratta di impacchettare e poi spacchettare anche la più semplice delle cose torna bambina.
Per quanto riguarda i giocattoli però, soprattutto nelle case dove ci sono bimbi piccoli bisogna prestare molta attenzione. Non solo nel regalarli al diretto interessato ma anche se sono regali del fratellino o del cuginetto più grande.
Secondo il presidente della Società Italiana di Medicina di Emergenza ed Urgenza Pediatrica (Simeup), i giocattoli più pericolosi sono quelli sferici e smontabili in piccoli pezzi che possono essere inalati dal bambino e provocarne il soffocamento; non meno pericolosi i giochi alimentati da pile. soprattutto quelle  ‘a bottone’, non solo per il pericolo di soffocamento, ma anche per le sostanze contenute, che possono provocare danni seri in breve tempo.
L’età più a rischio è quella compresa tra 0 e 3 anni. 

Continua a leggere: Natale e giocattoli: i rischi per i più piccoli…

I bambini e lo Sport, il Ministero ai genitori: Fate muovere i vostri figli

sport bambini
Accennavo ieri alla ripresa delle attività sportive parallelamente all’inizio della scuola e casualmente mi è capitato di leggere la mini guida online realizzata dal Ministero della Salute e dalla Federazione Medico Sportiva Italiana, per aiutare i genitori a contrastare la sedentarietà dei propri figli.

Il titolo vale più di mille parole: “Diamoci una mossa”.

Leggere dell’allarme lanciato dal Ministero della Salute appunto sull’obesità e la sedentarietà dei bambini italiani, mi fa un po’ effetto. I miei figli sono tutt’altro che obesi e in quanto a sport devo mettere un freno alle loro richieste: 3 sport alla settimana per Supernano mi sembrano un buon numero, in quanto a microba è già iscritta a nuoto ma ha già fatto sapere che vuole fare danza. Il dramma sarà se alla lezione di prova non viene confermata: il corso parte dai 4 anni e per quanto lei intellettivamente sembri più grande ha la motricità di una bimba di 3. Detto questo è evidente che noi non abbiamo bisogno di sollecitazioni ministeriali. Ma non tutti i bambini sono uguali.

Continua a leggere: I bambini e lo Sport, il Ministero ai genitori: Fate muovere i vostri figli…

Certificato medico per attività sportiva, i chiarimenti del Ministero

certificato medicoSettembre parallelamente all’inizio della scuola riprendono  le attività sportive. E quest’anno il solito appuntamento dal pediatra per il certificato è funestato da 1000 dubbi a causa della legge 98 del 9 agosto 2013, quella cioè relativa alla certificazione sportiva non agonistica e a quella per l’attività ludico motoria amatoriale.

Continua a leggere: Certificato medico per attività sportiva, i chiarimenti del Ministero…

Integratori Alimentari: DECALOGO per un corretto uso

Integratori alimentariSempre in tema di integratori alimentari anche da noi si prende una adeguata posizione e il Ministero della Salute ha appena fornito un decalogo con 10 utili consigli:

  1. Una dieta varia ed equilibrata  fornisce in genere tutte le sostanze nutritive di cui l’organismo ha bisogno. È pertanto indispensabile seguire l’avvertenza, riportata nell’etichetta di tutti gli integratori, di non usarli come sostituti di una dieta varia ed equilibrata.
  2. Un integratore alimentare non può “compensare” i comportamenti scorretti. All’occorrenza invece può complementare una dieta varia ed equilibrata, quando gli effetti fisiologici  riportati in etichetta rispondono alle specifiche esigenze di ottimizzazione di salute e bellezza
  3. Consultare sempre il medico se: Continua a leggere: Integratori Alimentari: DECALOGO per un corretto uso…