Febbre nei bambini: quando l’origine è sconosciuta

febbre

Qualche tempo fa su un gruppo fb una mamma, stufa delle continue febbri della sua bimba, chiedeva informazioni su pediatri che si occupassero di febbri periodiche e affini. Io avevo già parlato di pfapa e anche del fatto che secondo i pediatri per i bambini in età prescolare un numero di episodi febbrili/infettivi fino a 6-8 all’anno, è normale. Normale forse, scocciante sicuramente.
La febbre nei bambini oltre ad essere spesso un motivo di allarme per la salute  è anche un motivo di preoccupazione per l’organizzazione famigliare che salta.  In età pediatrica nella maggior parte delle volte ha una causa facilmente riconoscibile, come le infezioni respiratorie o intestinali, altre volte la causa è meno comune ma riconoscibile con dei comuni esami del sangue (è il caso della mononucleosi, che spesso-quando sintomatica- si manifesta con febbre inspiegabile).  Esistono però casi in cui l’aumento della temperatura resta senza apparente spiegazione anche dopo un’accurata anamnesi e un’attenta visita.

Continua a leggere: Febbre nei bambini: quando l’origine è sconosciuta…

La mononucleosi: cos’è, come si manifesta

ciuccio

Di mononucleosi avevo già parlato ma ho pensato di ritrattare l’argomento in maniera più completa e schematica a causa dei frequenti casi di cui ho sentito parlare in questi giorni, della difficoltà a discernere i sintomi da quelli, simili, ma di altre patologie e dei dubbi che ancora si nascondono dietro questa malattia apparentemente banale.
definizione:
è una malattia infettiva acuta e contagiosa dovuta al  virus di Epstein-Barr un microrganismo appartenente alla famiglia degli herpesvirus;  in gergo popolare è conosciuta come malattia del bacio
incubazione
nei bambini piccoli è di circa un mese, mentre negli adulti 45-60 giorni

contagio:
– per via diretta (tramite la saliva, per questo è chiamata “malattia del bacio”)

– per via indiretta (ad esempio bevendo con un bicchiere usato da un paziente infetto o nel caso dei bambini piccoli con lo scambio di giochi o ciucci). Continua a leggere: La mononucleosi: cos’è, come si manifesta…

La Mononucleosi nei bambini

Mononucleosi-nei-bambiniIn questo periodo sono numerosissimi i bambini soprattutto molto piccoli che presentano ricorrenti infezioni delle alte vie respiratorie. Vengono portati dai pediatri o nei pronto soccorso per il persistere della febbre e spesso all’ennesimo accesso viene prescritto l’antibiotico. E altrettanto spesso questo è inefficace. Perché? Perché in un’alta percentuale di casi si tratta di un’infezione virale e pertanto l’antibiotico è inefficace. Ma di che virus si tratta? Non sempre è influenza, che tra l’altro dura 5 giorni e salvo complicanze dopo questo periodo si risolve da sola, e non sempre si arriva ad una diagnosi. Ma qualche giorno fa una pediatra del mio ospedale ha avuto l’intuizione di pensare alla mononucleosi e ha risolto il caso di 2 piccolini i cui genitori tribolavano da alcune settimane.

Continua a leggere: La Mononucleosi nei bambini…