Esercizio fisico in gravidanza può ridurre del 20% il parto cesareo

sport g

Quando aspettavo supernano ero stata molto costante nell’andare in piscina 2 volte alla settimana. Era ovvio, a parte andare a lavorare non avevo altro (si fa per dire, ma alla luce degli impegni odierni, è nulla) da fare. Lo facevo principalmente per rimanere in forma. Con microba sono stata molto meno brava e andava bene se riuscivo ad andare una volta alla settimana. Però sono andata in bicicletta fin quasi alla fine. Pazza? Forse. Ma questa è un’altra storia…

Continua a leggere: Esercizio fisico in gravidanza può ridurre del 20% il parto cesareo…

L’alimentazione del bambino dopo l’anno:

cibo

Il tipo di alimentazione del bambino sotto l’anno d’età è noto a tutti: viene raccomandato l’allattamento al seno esclusivo fino ai 6 mesi e poi iniziato lo svezzamento. Di svezzamento si può dire tutto e il contrario di tutto, negli anni le indicazioni sono state le più svariate, ma almeno all’inizio tutti somministrano i vari brodi di verdura e frutta semplice come pere e mele. 
Ma quando il bambino è più grandicello cosa deve mangiare? Dopo il primo anno ci si trova nell’anarchia più completa.
In genere in questa fascia di età predomina  l’ambito familiare con le sue abitudini. In pratica al bambino si dà quello che mangiano i  genitori  e ciò che la famiglia è abituata a mangiare. Una giusta alimentazione è però indispensabile per non fare oggi errori che si ripercuoteranno sulla salute futura del piccolo.
Il diffondersi di cattive abitudini alimentari contribuisce infatti all’ aumento dei casi di sovrappeso e di obesità infantile.
Una sana alimentazione significa prima di tutto fare attenzione alla qualità degli alimenti e alla quantità di cibo assunto, che deve essere commisurata al fabbisogno per età e sesso.  Anche la combinazione e la preparazione dei cibi intesa come modalità di cottura,  hanno la loro importanza:
bisognapreferire la cottura al vapore e limitare le fritture

Continua a leggere: L’alimentazione del bambino dopo l’anno:…

I bambini e lo Sport, il Ministero ai genitori: Fate muovere i vostri figli

sport bambini
Accennavo ieri alla ripresa delle attività sportive parallelamente all’inizio della scuola e casualmente mi è capitato di leggere la mini guida online realizzata dal Ministero della Salute e dalla Federazione Medico Sportiva Italiana, per aiutare i genitori a contrastare la sedentarietà dei propri figli.

Il titolo vale più di mille parole: “Diamoci una mossa”.

Leggere dell’allarme lanciato dal Ministero della Salute appunto sull’obesità e la sedentarietà dei bambini italiani, mi fa un po’ effetto. I miei figli sono tutt’altro che obesi e in quanto a sport devo mettere un freno alle loro richieste: 3 sport alla settimana per Supernano mi sembrano un buon numero, in quanto a microba è già iscritta a nuoto ma ha già fatto sapere che vuole fare danza. Il dramma sarà se alla lezione di prova non viene confermata: il corso parte dai 4 anni e per quanto lei intellettivamente sembri più grande ha la motricità di una bimba di 3. Detto questo è evidente che noi non abbiamo bisogno di sollecitazioni ministeriali. Ma non tutti i bambini sono uguali.

Continua a leggere: I bambini e lo Sport, il Ministero ai genitori: Fate muovere i vostri figli…

Bambini obesi o in soprappeso, in Italia sono il 35%

obesità nei bambini

Basta, non ne posso più!  Ovunque legga notizie riguardanti la salute si parla di obesità infantile. Sarà che io da piccola avevo il problema contrario e sono sempre stata presa in giro per la mia eccessiva magrezza, e anche microba non si può certo definire grassa. Proprio oggi all’asilo nido mi meravigliavo con le educatrici del fatto che sono 2 giorni consecutivi che fa il bis del secondo. La maestra ha subito frenato il mio entusiasmo: dallo scorso anno hanno ridotto notevolmente le porzioni dei bimbi quindi chi fa il bis è come se mangiasse una porzione normale. Ah, ecco…

Continua a leggere: Bambini obesi o in soprappeso, in Italia sono il 35%…

Regole antiobesità

Regole antiobesità

Ci risiamo, eccoci ancora a parlare di regole antiobesità. Proprio io non dovrei. Microba, pur divorando di tutto è appunto…una “microba” e Supernano costituzionalmente un bambinone pur mangiando pochissimo. Mah…..

I pediatri del Comitato per la nutrizione dell’ ESPGHAN, la Società Europea di Gastroenterologia Pediatrica, Epatologia e Nutrizione, hanno pubblicato sul Journal of Pediatric Gastroenterologic Nutrition le linee guida di una dieta sana per prevenire l’obesità nei bambini.

La cosa che ritengo fondamentale è che non venga demonizzato alcun cibo perché nessuno di per sé è associato allo sviluppo dell’obesità. I nostri bambini possono e devono mangiare di tutto ma…

Continua a leggere: Regole antiobesità…