Influenza, in Usa multe a ospedali con medici non vaccinati

aaaQuesto è il titolo di una notizia Ansa di qualche giorno fa. E sinceramente non mi è piaciuta: mi è sembrato un metodo altamente repressivo.  

Ma veniamo ai fatti: il Cdc di Atlanta (Centers for Disease Control and Prevention) da questa stagione invernale richiede a tutte le strutture sanitarie un report sul tasso di vaccinazione del personale. Nei casi giudicati  troppo bassi applicheranno delle multe, sotto forma di minori rimborsi e pubblicizzeranno il risultato su siti che censiscono la qualità degli ospedali.

Continua a leggere: Influenza, in Usa multe a ospedali con medici non vaccinati…

Influenza, il 5% dei bambini ha una ricaduta

InfluenzaEcco, per l’ennesima volta proprio quando credevo che l’avessimo scampata, oggi è arrivata la telefonata dal nido: “microba ha la febbre”. Perfetto, proprio in questi giorni in cui devo lavorare anche al pomeriggio.

Devo dire però che fino ad ora era andata bene: a parte due giorni a casa per la “mani-piedi-bocca” a ottobre, microba quest’anno non aveva perso altri giorni di scuola. Non è così per tutti, anche bambini più grandi, della scuola elementare si sono ammalati più volte e spesso sono stata “interrogata” da mamme perplesse e disperate per le ricadute dei loro bambini. Purtroppo non sono situazioni così rare: tra i bambini che sono già passati per l’influenza, il 5% normalmente si ammala di nuovo. Se poi consideriamo che oltre al virus influenzale nel periodo invernale ve ne sono molti altri, ecco che i numeri salgono.

Continua a leggere: Influenza, il 5% dei bambini ha una ricaduta…