Traumi ai denti da latte

Traumi ai denti da latte

Che i miei bambini siano dei terremoti già è noto, che io non mi scomponga se cadono, pure. Ma ora confesso il mio più grande timore: che cadendo si rompano un dentino. Il trauma della bocca, di cui ho già parlato, mi mette ansia, figuriamoci se riguarda un dente.

Ma cosa succede dopo un trauma ad un dente da latte?

Dopo un trauma, con o senza la rottura del dente, è comune che l’incisivo diventi scuro, è come se si trattasse di un livido perché all’interno dell’alveolo compare una piccola emorragia e il sangue raggiunge la polpa del dente. Il colore scura diventa evidente da 2-3 giorni a 2-3 settimane dopo il trauma, per tornare successivamente con il tempo normale se il colpo non è stato eccessivo. Altrimenti il dentino rimane scuro fino alla sua fisiologica caduta intorno ai 6 anni. Il dente permanente sottostante nella maggior parte dei casi non subisce alcun danno crescendo del suo colore naturale. Spesso nell’impatto il dente si lussa, muovendosi e dondolando se lo si tocca con un dito.

Cosa fare?

È necessario ricorrere al dentista in caso di rottura di un grosso frammento, di un dente e soprattutto con urgenza in caso di perdita di un dente permanente. Salvo i casi citati in genere c’è da dire che per un trauma a un dente non si deve far niente, semplicemente dare al bambino nei giorni successivi cibi morbidi e dargli un po’ di paracetamolo se ha dolore intenso.

Comments

  1. vincenza says

    Salve!!il mio bimbo a dieci mesi e già gattona si solleva e cammina dando qualche passo solo che e caduto con la faccia a terra e gli si e sollevato il dente sinistro frontale spaccandosi il gengivo e il dente continua a muoversi cosa devo fare so che sono denti da latte il gengivo si sta rimarginando però ho paura della caduta del dente dato che e ancora presto grazie in anticipo!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *