Al mare con un neonato o un bambino piccolo

IMG_1785

Microba ha fatto la prima vacanza al mare a 3 mesi e ½. E non proprio dietro l’angolo: ci siamo fatti ben 800 km per recarci nel Gargano. Non mi sono posta nessun problema (perché a volte è meglio un po’ di sana incoscienza) soprattutto perché come ho più volte detto, microba fino all’anno era una bambola, finta, dove la si metteva stava.  Incoscienza a parte (che poi si fa per dire) in vacanza al mare con un neonato si può andare usando sempre il buon senso.
Nei primi 6 mesi un neonato senza patologie può veramente beneficiare del clima marino e del sole; bisogna però andare in spiaggia al mattino presto intorno alle 8.30, andare via prima delle 11 e tornare a pomeriggio inoltrato dopo le 17. Infatti è nelle ore più calde che si ha la maggiore concentrazione di raggi ultravioletti.


L’ombrellone deve essere sistemato vicino alla riva dove è maggiore la ventilazione e il bimbo pur non esposto direttamente ai raggi solari, dovrà essere protetto con crema solare ad alto fattore protettivo. Bisogna prestare attenzione che la carrozzina sia sempre all’ombra al riparo dai raggi solari diretti e che non si riscaldi troppo. Intorno ai 3 mesi può anche essere messo per periodi limitati di tempo su un asciugamano sul lettino stando attenti che non cada o su un asciugamano sulla sabbia, stando però attenti che non la tocchi o la porti alla bocca. Dopo la prima vaccinazione il piccolo può essere messe con le gambine in acqua.
Dopo i sei mesi la situazione cambia un po’ ma i piccoli non possono in ogni caso stare tutto il giorno in spiaggia sotto il sole rovente: le ore più calde vanno comunque evitate; per quanto riguarda l’idratazione è sempre fondamentale e si possono dare acqua, latte e succhi di frutta. Il bambino potrà giocare in una piccolo canotto gonfiabile.
Dopo l’anno
I bambini sopra all’anno possono giocare sulla riva del mare entrando e uscendo dall’acqua. Appena usciti dall’acqua vanno avvolti in un telo per asciugarli e va cambiato subito il costumino. Utili gli occhiali da sole con lenti scure per proteggere gli occhi
Ai  bambini di tutte l’età va applicata  sempre una crema protettiva ad alto indice di protezione, da rinnovare spesso, ogni 2 ore circa, ricordando che i raggi ultravioletti sono presenti anche se il cielo è nuvoloso.

Trackbacks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *