Malinconia…

aa

Ogni anno quando chiudo la casa del lago a fine estate mi assale la malinconia. Non tanto per la fine delle vacanze, la ripresa del lavoro o le migliaia di cose, nuove o irrisolte che mi aspettano da settembre, bensì per il tempo che passa. O meglio, che passerà. Torneremo fra un anno, compatibilmente con le ferie extra che riuscirò a “rubare” al nuovo lavoro; microba avrà finito la prima elementare  e a supernano toccheranno le medie. Sono pensieri da folle? Forse. Manca un anno a tutto questo, un anno da vivere. Ma la chiusura di porte e finestre, il salutare gli amici è un suggellare il tempo che passa. E mai come ora è passato.
Guardo le foto qui appese e scattate 10 anni fa. Era la prima estate di supernano una lunga estate trascorsa quasi tutta soli io e lui. Anche allora a settembre piangevo pensando che le successive non me lo sarei potuto godere, ma ogni anno riusciamo a tornare e i miei bambini amano questo posto come da bambina l’ho amato io. Qui microba ha tolto le rotelle alla bici, qui hanno imparato a tuffarsi senza braccioli, qui stanno assaporando le prime libertà. Qui respirano la vita. Anzi la Vita. E pensando a loro, alla loro felicità alle loro conquiste mi sento anche un po’ in colpa per la mia malinconia. Io e i miei bambini torneremo a casa, progetteremo un altro inverno, penseremo alla prossima estate. E pazienza se saranno più grandi o io più vecchia. Perché non molto lontano da noi altri genitori stanno versando lacrime di ben altra natura, altri bambini non potranno salutare gli amici promettendosi una cartolina o un wapp. Ed erano genitori come me, bambini come i miei che amavano quelle case, quella terra che in molti casi era quella dove a loro volta i genitori erano cresciuti.
Guardo ancora i miei bimbi, loro non capiscono perché un po’ piango un po’ sorrido mentre metto in macchina l’ultima valigia. E dentro di me ringrazio per questa ulteriore tappa.

Comments

  1. says

    Ti capisco… i nostri bambini hanno la stessa età e anche io quando chiudo il capitolo ferie nella casa di montagna dei miei sono piena di malinconia!
    L’unica cosa che mi mette di buonumore è il prepararsi insieme al nuovo anno scolastico che inizia e rinnovare qua e là qualche angolino di casa.
    Buona ripresa!

  2. says

    Come sono vere le tue parole.
    Il prossimo anno saremo nello stesso posto, ma noi saremo diversi, le esperienze che faremo saranno diverse…
    Il tempo passa ed ogni periodo è unico.
    E chiudere la casa delle vacanze te lo ricorda…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *