Mascara e rossetto troppo presto: dermatiti in agguato

mascara e dermatiti

Non mi accusate di predicare bene e razzolare male, già con questo post faccio pubblica ammenda….

Ci sono caduta anche io, nonostante microba abbia solo 3 anni, le ho comprato i trucchi. O meglio li ho fatti comprare da Papà Chef (tanto per dividere con lui il malfatto!). In vacanza al lago microba ha giocato con bambine più grandi e la moda di quest’anno erano  appunto trucchi e smalti; ogni pomeriggio la solita domanda “mamma mi posso truccare?” fino a quella che ovviamente aspettavo “mamma mi compri i trucchi?”. La risposta tanto per prendere tempo è stata “chiedili a papà quando torna venerdì sera”. Microba non ha posto resistenza ma ha memorizzato e la prima cosa che ha detto al pater familias appena arrivato è stata appunto “mi compri i trucchi?”. Papà Chef ignaro di tutto e preso solo dalle coccole della figlia ha acconsentito.

Tempo fa lessi testuali parole “ Le bambine giocano sempre più a fare le grandi e i loro esperimenti di make-up non sempre restano dentro i muri di casa, ma escono allo scoperto con la complicità delle mamma”. Palese il mio pensiero “io mai” soprattutto pensando che il problema per noi fosse prematuro. E pensare che avrei ormai dovuto imparare che con i figli non bisogna MAI, dire “MAI”.

L’articolo proseguiva indicando un boom tra le bambine, ma nella fascia di età  8-12 anni dell’uso dei cosmetici, con rischi per la pelle e un aumento di oltre il 16% di dermatiti da contatto o allergiche. L’allarme era stato lanciato dal presidente della Federazione italiana medici pediatri (Fimp) che puntava inoltre  il dito contro la tendenza a non considerare più i bambini  come tali, ma piccoli adulti da spettacolizzare. Il fenomeno sembra essere sempre più precoce e non solo una moda passeggera. I ragazzi stanno diventando nuovi oggetti del marketing e mentre in passato i messaggi pubblicitari erano diretti solo indirettamente ai piccoli, facendo leva sulle madri, ora invece i bambini diventano ‘mercato diretto’.

Ma secondo me, a parte questo problema di non minor importanza, bisogna considerare quanto le sostanze chimiche dei cosmetici da adulti, ma anche quelle dei prodotti giocattolo, possano creare reazioni su visini ancora immaturi e iper-sensibili. Da non dimenticare che anche i tatuaggi temporanei, moda tipicamente estiva, possono provocare reazioni allergiche.

Ma una volta creato il danno cosa si può fare?

  • sospendere immediatamente l’uso di cosmetici, creme e affini
  • lavare con acqua e detergenti delicati
  • applicare localmente creme idratanti per bambini, nei casi più avanzati anche a base di antistaminico
  • sull’uso di antistaminico per bocca, o ancor peggio cortisone è sempre bene consultare un medico (io consiglio comunque sempre di tenere questi prodotti nel beauty case dei farmaci)

Comments

  1. says

    Most said their weight loss did not slow down as much. Sure, it’ll cost you a bundle,
    but what’s money compared to looking great. Metabolism is simply defined as the volume of calories burnt at rest.

  2. says

    Unlocks the Think Fast title and the League Grenade emblem.
    This article has been flagged as spam, if you think
    this is an error please contact us. You can find out about reputed movers and packers companies from your
    area with the help of various websites which enlist movers and packers.

  3. says

    You can really help most of your clients by helping them use financial statements as
    a basis for making better business decisions. When working under GAAP,
    revenues and gains have completely separate definitions. Every year, thousands
    of vacancies open up in the public sector.

  4. says

    If you decide you must eat something totally not on your diet, you will be in effect doing a.
    You finally screw up your courage – even if the news is bad,
    it’s best to know the truth, you tell yourself – and then do the test.
    This is greatly do to the fact that eating and lifestyle choices were
    not in place once the weight had been eliminated.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *