Pennarelli ritirati dal mercato

giotto
Perché le notizie importanti ottengono sempre l’ultimo trafiletto, quando lo ottengono? Perché anche su “nobili” siti di notizie online troviamo “culi e tette” del grande fratello (e perdonatemi la liceità del linguaggio…), foto di principi e principesse, liti per l’eredità fra gente che con l’illustre deceduto non hanno nulla a che fare, ma quello che serve sapere non viene minimamente considerato?
Ho letto per caso la notizia e allora da mamma ho pensato sia giusto parlarne.
Giotto ha ritirato dal mercato francese i pennarelli Turbo Scent, pennarelli  multi offattivi  con cui i bambini possono fare disegni colorati e profumatissimi,  ma potenzialmente dannosi per la  salute in quanto le sostanze contenute nelle loro profumazioni sono in grado di scatenare allergie soprattutto nei più piccoli.

Le penne contengono infatti fragranze allergizzanti: geraniolo, linolool, alcool benzilico che però non sono indicati nell’elenco degli ingredienti e i consumatori non sono informati della loro presenza. In particolare Linolool può provocare sensibilizzazione e reazioni allergiche. Il prodotto non è conforme con i requisiti della direttiva sulla sicurezza del giocattolo. Le analisi, infatti, hanno evidenziato un livello superiore al valore-soglia raccomandato. Il prodotto non è, quindi, conforme al Regolamento REACH sui prodotti chimici e per questo l’associazione dei consumatori francesi non ha perso tempo ha chiesto e ottenuto il ritiro di questi pennarelli dal mercato.
Ovviamente l’allarme è scattato anche in Italia.
La presenza, sul mercato italiano, di pennarelli pericolosi è stato segnalato dal Rapex, il sistema europeo di allarme rapido per i prodotti pericolosi che periodicamente segnala ai vari Stati membri dell’Unione Europea quali beni necessitano di un ritiro immediato dal commercio. I pennarelli Turbo Scent (destinati per altro a bimbi molto piccoli, a partire dai 3 anni)  in Italia però, almeno per ora, continuano ad essere acquistati. Questo perché i prodotti di cancelleria non vengono sottoposti agli innumerevoli controlli destinati invece ai giocattoli e  i vincoli a cui devono sottostare sono meno stringenti. Come dire: la normativa in questo campo è più indulgente. Non abbassiamo la guardia noi genitori…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *