Pensieri estivi…

foto

Siamo ormai verso la fine di questa calda e lunga estate. E’ proprio vero che quando le cose le progetti a lungo ti sembra di averle già vissute, ma ogni anno è inevitabile dover studiare mesi prima almeno le ferie dei miei bambini. Che quest’anno erano 9 settimane per due. Ma loro, pur divertendosi fra centri estivi e campus vari, aspettano con ansia il periodo al lago.
Soliti amici, soliti giri, solite nuotate, partite a tennis, a calcio, a ping pong. E tanta libertà. Di giri in bicicletta, di cene tipo pic nic, di chiacchiere fino a tardi alla sera.
Io osservo da lontano. Un anno è già passato. Bambine che diventano ragazzine; ragazzine che diventano donne. Primi amori. La musica sempre presente. E chissà perchè la crescita la vedo solo nel sesso femminile. O mi fa più paura nel sesso femminile. Forse perchè guardo microba, penso a microba. Con il suo costume a due pezzi e i suoi discorsi da “grande”. “Perchè, mamma è molto meglio essere ragazzina che bambina”. Non commento. In alcuni casi è meglio stare zitti. Mezz’ora dopo è in giro spingendo un passeggino con le bambole. C’é tempo per diventare ragazzina…

L’estate addosso, mai come quest’anno frase fu più vera grazie al clima torrido.
L’estate e la libertà. Quest’anno per la prima volta anche mia. Per la prima volta ho avuto la mia settimana di “ritorno” alla vita da sposina.   Per la prima volta grazie alle maggiori autonomie raggiunte dai pargoli, abbiamo “vinto” un gelato serale con annesso giro in paese, in santa pace.  

E settembre? Per ora non ci penso. Mi godo gli ultimi 10 giorni di vacanza. Quelli diversi. Quelli non programmati. Quelli per la prima volta itineranti. E la strana felicità forse legata ai progetti futuri la lascio ancora relegata nei cassetti…

L’estate addosso
Un anno è già passato
La spiaggia si è ristretta ancora un metro
Le mareggiate
Le code di balena
Il cielo senza luna

… Prima che il vento si porti via tutto
E che Settembre
Ci porti una strana felicità
Pensando ai cieli infuocati
Ai brevi amori finiti
Respira questa libertà
L’estate e la libertà
L’estate addosso
Un anno è già passato…

(L’estate addosso. Jovanotti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *